L’Ultima Parola-La Vera Storia di Dalton Trumbo

52788

GENERE: Biografico, drammatico
ANNO: 2015
REGIA: Jay Roach
CAST: Bryan Cranston, Elle Fanning, Diane Lane, Helen Mirren, Alan Tudyk, John Goodman, Adewale Akinnuoye-Agbaje, Louis C.K.
PAESE: U.S.A.
DURATA: 124 minuti

TRAMA

Hollywood anni ‘40: Dalton Trumbo è lo sceneggiatore più famoso e pagato e scrive i testi delle più importante pellicole. La sua carriera però subirà un brusco arresto con l’avvento del maccartismo: a causa della sua adesione al partito comunista e le sue lotte per il riconoscimento dei diritti civili e per la parità di retribuzione, sarà iscritto nella “Lista Nera” e quindi additato come nemico del popolo americano. Costretto a vendere casa ed isolato dalla comunità che un tempo lo osannava, per sopravvivere, dovrà passare molti anni della sua vita a scrivere pellicole a basso costo sotto falso nome. Solo dopo molti anni il suo nome sarà riabilitato e potrà rivendicare la paternità di sceneggiature come Vacanze Romane, La Più Grande Corrida, Spartacus ed Exodus.

RECENSIONE

Una delle facce oscure del sogno americano. In sintesi, questa è la storia di Dalton Trumbo, uno degli sceneggiatori più famosi della sua epoca, che in breve tempo viene privato di tutto a causa delle sue idee. Sono gli anni dell’inizio della Guerra Fredda, anni in cui tutto ciò che poteva essere associato al comunismo era male, in contrapposizione al capitalismo americano incarnazione del bene ed esportatore di democrazia. È proprio questa ideologia che sarà alla base del maccartismo e quindi della Lista Nera di Hollywood, ancora oggi considerata una delle pagine più vergognose della comunità cinematografica statunitense. Trumbo passa da un momento all’altro da punto di riferimento ad appestato, da sogno per i produttori a nemico da combattere più per aderenza ad un sistema che per minaccia reale. La caccia alle streghe di quel periodo non risparmiò nessuno che osasse mettere in discussione il modello americano che per ossessione si trasforma nello stesso regime negatore di diritti che affermava di voler combattere. Le scene di contrasto di Trumbo con John Wayne prima ed Hedda Hopper dopo, ne sono un classico esempio. Quest’ultima viene poi utilizzata da Roach per mettere in risalto la stupidità di quella caccia: passato il vento politico della paura portato da McCarthy, lo stesso sistema che lei aveva ossessivamente protetto, non esiterà a metterla in disparte e a richiamare Trumbo per guadagnare soldi e denaro.
Il film è perfetto nella parte iniziale in cui mostra l’inizio della persecuzione ai danni dei comunisti e nel finale con la riabilitazione di questi ultimi, ma pecca proprio nella parte centrale, quando dovrebbe insistere sulle conseguenze delle azioni sulla vita della gente come Trumbo che realmente vide l’inferno e fu costretta a vendere la propria dignità per sopravvivere. Invece sentimenti come la rabbia, la delusione, il dolore e l’odio della gente comune (convinta dalla propaganda mediatica che realmente i comunisti erano traditori della patria) vengono solo detti e non resi. Il film scivola velocemente verso la conclusione e non si può non essere parzialmente delusi per l’occasione persa. Ironia della sorte, la storia di uno dei più grandi sceneggiatori di tutti i tempi di Hollywood pecca proprio nella sceneggiatura.
L’Ultima Parola rimane comunque una pellicola molto godibile anche per le ottime prove di tutti gli attori (Diane Lane, Helen Mirren, Alan Tudyk, Elle Fanning, John Goodman e via dicendo) sui quali giganteggia un superlativo Bryan Cranston, nel ruolo di Dalton Trumbo, giustamente candidato al premio Oscar.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...