La Mosca

8001_big

GENERE: Horror
ANNO: 1986
REGIA: David Cronenberg
CAST: Jeff Goldblum, Geena Davis, John Getz, Joy Boushel, Leslie Carlson, George Chuvalo, Michael Copeman, David Cronenberg, Carol Lazare, Shawn Hewitt
PAESE: U.S.A.
DURATA: 92 minuti

 

TRAMA

Seth Brundle è un brillante scienziato, noto negli ambienti per i suoi progetti che i colleghi definiscono alquanto strambi. Su di lui sta effettuando una ricerca Veronica Quaife, una giornalista che spera di poter ricavare uno scoop in esclusiva. I due finiscono con l’innamorarsi e Seth le rivela lo scopo finale delle sue ricerche: nel suo laboratorio vi sono due enormi capsule di metallo, che dovrebbero servire per perfezionare il teletrasporto. Dopo i primi insuccessi, gli esperimenti cominciano a funzionare: una scimmia inserita in una capsula, viene automaticamente trasportata nell’altra. Seth decide di provare lui stesso le macchine, ma compie un terribile errore: non si accorge infatti che una mosca è entrata insieme a lui nella capsula; il computer va quindi in tilt (non era programmato a gestire due corpi insieme) ed, erroneamente, durante il trasporto unisce i loro geni. E sarà l’inizio di un incubo senza fine.

RECENSIONE

Film del 1986 di David Cronenberg, considerato un cult, a giusta ragione, dagli amanti del genere horror e fantascientifico. La pellicola è un remake di un film del 1958 “L’esperimento del Dottor K” di Kurt Neumann che a sua volta si ispirò al racconto di George Langelaan. Molto riuscita è la trasformazione del personaggio di Seth, che il regista ci mostra più sul piano spirituale che su quello fisico: lo scienziato a poco alla volta, a causa dei geni dell’insetto, muterà il suo essere nel profondo, accettando quella che è la sua nuova natura. Bellissima è la frase “Sono solo un insetto che è stato un uomo e a cui è piaciuto tantissimo esserlo”. Cronenberg riflette sulla caducità dell’esistenza umana e sulle aspirazioni megalomani che tutti gli uomini hanno: basta una singola mosca, infinitamente più piccola di noi, per mandare all’aria anni ed anni di studi e fatiche. La mutazione di Seth consiste in una mortificazione della carne umana e in un abbandono di essa in favore della leggerezza della mosca e viene vissuta come una sorta di punizione per aver osato sfidare la natura e le sue leggi. Bravissimi Jeff Goldblum e Geena Davis nella parte dei due amanti.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...